Torta di Albicocche alla Limburghese

La provincia del Limburgo nel sud dell’Olanda è famosa per le sue torte, chiamate “Limburgse Vlaai” in olandese o semplicemente “Vla” nel dialetto locale. La Vlaai viene cotta o comprata particolarmente per una festa di compleanno.

La torta assomiglia a una crostata di albicocche, però viene fatta con pasta lievitata invece di pasta frolla. Quindi la vlaai ha una consistenza diversa.

DSC08710
Altri tipi tradizionali di vlaai sono alle ciliegie, all’uva spina, al budino di riso, e alle briciole.

Ingredienti

DSC08628
Per una tortiera di 27 cm

250 gr di farina 00

15 gr di lievito di birra

20 gr di burro, qualcosa in più per spennelare la tortiera

100 ml di latte

1 cucchiaio di zucchero

1 pizzico di sale

1 tuorlo d’uovo

Per il ripieno

2 cucchiai di amaretti sbriciolati

1 kg di albicocche fresche

1 cucchiaio e mezzo di fecola di mais

succo di 1 limone

Per la decorazione finale

1 albume d’uovo

2 cucchiai di zucchero semolato

Procedimento

DSC03551
Scaldate il latte nel forno a microonde per intiepidirlo. Aggiungete il lievito el lo zucchero e mescolate.

DSC08634
Mettete la farina, il burro, il tuorlo e il sale nella ciotola della planetaria.

DSC08635
Mescolate con il frullino a velocità media, aggiungendo il latte.

DSC08637
L’impasto sarà pronto quando tutta la farina è stata amalgamata.

DSC03557
Staccate l’impasto dal frullino e estrate il frullino.

DSC03558
Inserite il braccio impastatore e miscelate per 5 minuti a velocità media.

DSC03561
L’impasto dev’essere liscio ed elastico, non troppo appiccicoso.

DSC03563
Coprite con pellicola trasparente e lasciate lievitare in forno chiuso e spento con la luce accesa, fino a quando l’impasto avrà raddoppiato di volume (circa un’ora).

DSC08631
Nel frattempo, mettete le albicocche in una pentola con il succo di limone. Coprite le albicocche appena con acqua.

DSC08632
Lessate le albicocche per 10 minuti.

DSC08636
Scolate le albicocche dopo la cottura, raccogliendo lo sciroppo in una pentola.

DSC08649
Dividete le albicocche a metà, togliendo i noccioli. Potete farlo con le dita perché le albicocche sono morbide. Togliete anche la pelle se necessario.

DSC08639
Mettete 500 ml dello sciroppo in una pentola.

DSC08641
Aggiungete lo zucchero.

DSC08645
Unite 3 cucchiai di acqua fresca con 1 cucchiaio e mezzo di fecola di mais e mescolate con una forchetta per eliminare tutti i grumi. Aggiungete il composto ottenuto allo sciroppo.

DSC08646
Portate lo sciroppo ad ebollizione, mescolando fino a quando lo sciroppo sarà ben denso.

DSC08651
Spegnete il fuoco e aggiungete le albicocche, e lasciate intiepidare il tutto.

DSC08662
Preriscaldate il forno a 200 gradi (statico, o 180 gradi ventilato), usando il calore del fondo se possibile. Mettete una ciotola con circa 125 ml di acqua nel forno.

Lavorate l’impasto ancora un po’, solo per sfiatarlo.

Tenete un terzo dell’impasto per la copertura.

DSC08664
Stendete il 2/3 rimasti in modo da ottenere un cerchio per coprire il fondo e i lati della tortiera (circa 33 cm).

DSC08666
Imburrate una tortiera di 27 cm. Coprite la tortiera con l’impasto e praticate dei fori nell’impasto con i rebbi di una forchetta.

DSC08667
Cospargete uniformemente con amaretti sbriciolati. Gli amaretti assorbiranno un po’ il liquido delle albicocche e contribuiranno a mantenere il fondo asciutto durante la cottura.

DSC08669
Versate il ripieno nella torta, e livellatelo bene.

DSC08670
Stendete l’impasto per la copertura fino ad ottenere un cerchio di 27 cm. Tagliatelo a strisce di circa 1 cm di larghezza. Coprite la torta con una grata, fatta delle strisce come nella foto.

DSC08671
Spennelate la superficia della torta con l’albume sbattuto leggermente.

DSC08673
Cospargetela di zucchero semolato.

DSC08678
Infornate la torta per 25 minuti a 200 gradi (statico, 180 gradi ventilato).

DSC08706
Lasciatela raffreddare completamente. Per un fondo secco, è meglio sformarla con attenzione e lasciarla raffreddare su una gratella.
Servitela lo stesso giorno. Questo tipo di torta va consumata fresca;  non si può conservare tanta a lungo come la pasta frolla. La vlaai viene abitualmente servita con una tazza di tè o di caffè, soprattutto per feste di compleanno, ma è buona anche come dessert. Se la servite come dessert e volete fare un abbinamento col vino, vi raccomando un Moscato d’Asti.


Ringrazio Resi per correggere il mio italiano.

Annunci

7 thoughts on “Torta di Albicocche alla Limburghese

  1. caro Stefano, ottima ricetta. ti chiedo un consiglio: voglio farla con le mele. quante e mele consigli? quale procedimento. GRAZIE

    • Ciao Piernicola. Ci vogliono 3 mele in fettine (o abbastanza per coprire la torta in un singolo strato). Per la ricetta di appelvlaai (vlaai alle mele) tradizionale, ci vuole un strato di crema di pasticciera sotto le mele. (Crema di pasticciera fatta con mezzo litro di latte.) Le fettine di mele sono disposto in cerchi regolari (come tarte tatin) e spolverizzate con zucchero semolato. Si può fare con o senza la grata sopra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...